Laboratorio di
Scrittura Creativa (base, Secondo E Terzo Livello)


10 + 10 + 10 LEZIONI // 90 ORE
RICHIEDI INFORMAZIONI
Durata del corso:
10 + 10 + 10 lezioni
Frequenza:
Una
Orario:
sera
Costo annuo
2.100,00 €
Rateizzato:

totale € 2.100,00 (3 rate mensili da € 700,00).

Corso di
Laboratorio di Scrittura Creativa

“L’arte va fatta sembrare spontanea, ma richiede un certo sforzo.” 

Raymond Carver, “Niente trucchi da quattro soldi. Consigli per scrivere onestamente”

Il Laboratorio di Scrittura Creativa della Sede di Reggio Emilia è suddiviso in tre moduli, base intermedio e avanzato, da 10 lezioni ciascuno fondati sull’esercizio pratico: partendo da una base teorica, coadiuvata dall’analisi di testi di autori già esistenti, lo studente è accompagnato nello svolgimento dei propri elaborati.

La prima parte, il Laboratorio Base, sarà costituita sia da lezioni di teoria sia da lezioni di pratica; si rivolgerà ai neofiti, a chi si avvicina per la prima volta alla “pagina bianca” e a coloro che desiderano apprendere le tecniche base e gli espedienti della scrittura creativa. Questo step si attiva nel mese di novembre.

La seconda parte, il Laboratorio Intermedio, si rivolgerà a coloro che hanno frequentato la prima parte del Laboratorio e/o a chi ha già avuto esperienze pregresse con la scrittura, quindi a chi possiede già le basi del narrare. Il modulo intermedio riprende la formula del base alternando lezioni teoriche a lezioni pratiche, permettendo ai partecipanti di esercitarsi ulteriormente su quanto appreso in precedenza, approfondire i temi già trattati e conoscere ed ampliare nuove tematiche.

A grande richiesta è attivo anche un terzo e nuovo livello, il Laboratorio Avanzato sempre di 10 lezioni totali in orario serale una volta la settimana. Si alternano sia lezioni completamente pratiche con esercizi  che lezioni più teoriche e dedicate ai diversi mondi letterari.

Programma di studi per il corso di
Laboratorio di Scrittura Creativa

Anno 1

Icona freccia
  • COME TROVARE LE IDEE: autobiografismo, osservazione, speculazione, piccole ucronie, fatti di cronaca, ispirazione
  • IL BINOMIO FANTASTICO: la nascita di una storia unendo un punto K a un punto R. Come fare entrare gli elefanti nella Cinquecento
  • IL DIALOGO prima parte: gli errori più comuni. Il dialogo a due e il dialogo a tre o più personaggi. Come destreggiarsi tra la folla e uscirne vivi
  • IL DIALOGO seconda parte: «Per parlare per iscritto non bastano le virgolette»
  • LA DESCRIZIONE prima parte: ambientale, di personaggi, di abbigliamento, di azioni, e d’effetto. Come sfidarla e godersi il panorama
  • LA DESCRIZIONE seconda parte: «Come faccio a spiegare a mia moglie che quando guardo fuori dalla finestra sto lavorando?» Come rispondere a Joseph Conrad e salvare una coppia in crisi
  • INCIPIT E FINALI prima parte: l’importanza dell’incipit, l’importanza del finale, e come destreggiarsi in tutto quello che c’è in mezzo
  • INCIPIT E FINALI seconda parte: idee per un racconto che prima c’era e dopo non c’è più: la creazione di una storia
  • TEMPO E NARRATORE: prima persona o terza persona? Presente o passato? Domande che riceveranno una risposta
  • LETTURA ESPRESSIVA: come interpretare un brano rispettando le regole di una corretta lettura, catturando l’attenzione di chi ascolta, coltivando il sottile piacere di leggere ad alta voce, per un pubblico in religioso silenzio.

Anno 2

Icona freccia
  • LE MERAVIGLIE DEL RACCONTO BREVE: come capire il racconto breve paragonandolo alle vostre relazioni sentimentali. Più o meno
  • L’ISPIRAZIONE VISIVA: una lezione sullo sguardo. Dai quadri di Edward Hopper alle fotografie di Diane Arbus. Come scrivere una storia già incorniciata, senza soffrire come Stendhal
  • LE MERAVIGLIE DEL RACCONTO LUNGO: le gioie del twist. Che non è un ballo antiquato, ma un preciso punto narrativo
  • L’ISPIRAZIONE QUOTIDIANA: il più grande pregio dei fatti di cronaca per uno scrittore: non avere una trama compiuta. Come scrivere una storia già scritta, grazie alla copia di un quotidiano, possibilmente trovato al bar
  • IL GIALLO E IL NOIR: come uccidere l’insegnante di scrittura creativa alla Scuola Internazionale di Comics e farla franca
  • ESERCIZI DI ALICE: in quanti modi possiamo raccontare una storia? Come seguire Alice e Raymond Queneau nel paese delle meraviglie
  • FANTASCIENZA, HORROR E DINTORNI: la fantascienza di dopodomani e l’orrore in cima alle scale. Sette metodi applicati a Dylan Dog
  • STORIE MINIME: le parole sono importanti. La lezione del tanka giapponese: come scrivere una storia usando poche parole ma buone
  • L’UMORISMO: come evitare di scivolare sulla buccia di banana. Fare ridere è un’arte sottile e richiede suole spesse
  • COME NON DIVENTARE UNO SCRITTORE DI SUCCESSO: trucchi, segreti, stratagemmi, qualsiasi strada pur di non farcela. Un viaggio attraverso concorsi, case editrici, agenti, contratti e tutto ciò che ruota intorno al mondo editoriale.

Anno 3

Icona freccia
  • PERSONAGGI: Chiamatemi Ismaele. Oppure Bond, James Bond. Ma anche Holden, il giovane Holden. Come entrare in un personaggio fino a bucare la pagina
  • Il magico mondo del racconto breve
  • PUNTO DI VISTA. Ogni storia ha la sua voce, basta solo trovare la giusta prospettiva. Come scalare il podio della prima, seconda e terza persona, senza fare precipitare il lettore
  • Il magico mondo del racconto lungo e del romanzo breve
  • TEMPO VERBALE. Se il passato è un museo di statue di c’era, il presente ha tutto il tempo per decidere se comprare il biglietto. Come affrontare una storia con qualsiasi tempo
  • Il magico mondo del romanzo
  • SHOW DON’T TELL. Non dirmi che la luna splende, mostrami il riflesso della sua luce sul vetro infranto. Come seguire Cechov e addestrare i sensi a capire cos’è importante, abbandonando il superfluo
  • Il magico mondo del romanzo seriale
  • REVISIONE. Le parole continuano ad essere importanti. Complicare è facile, semplificare è difficile: parola di Bruno Munari. Quello che non si può dire in poche parole non si può dirlo neanche con molte: parola di un antico detto cinese
  • Il magico mondo del romanzo collettivo.

Il nostro
corpo docente

Laboratorio di Scrittura Creativa

Come arrivare
in sede

Dalla stazione centrale di Reggio Emilia è possibile raggiungere la sede con una piacevole passeggiata di 10 minuti, oppure si può arrivare in auto parcheggiando nelle immediate vicinanze (potete trovare un parcheggio custodito a 200 mt). Ma attenzione! Il tratto di via Roma dov’è ubicata la sede è una ZTL. Esiste anche la stazione Mediopadana dell'Alta Velocità che si trova però fuori dal centro storico ed è collegata ad esso tramite un servizio di autobus a pagamento. Segui le indicazioni in Google Maps

Richiedi
informazioni

La Scuola Internazionale di Comics, fondata da Dino Caterini nel 1979, è l'Accademia leader in Italia per la formazione nelle arti visive, grafiche.

Con l’invio della richiesta dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati per l’erogazione del servizio richiesto o della risposta alla richiesta di informazioni.

Entra in Comics.

Resta connesso con le tue passioni. Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sui corsi e gli eventi in programma.

Identifica
il percorso
formativo

La nostra offerta didattica è ideata su un obiettivo: formare professionisti in grado di inserirsi presto, e bene, nel mercato del lavoro.

Richiedi informazioni: