Elisabetta
Benfatto

Illustratrice

Biografia

Nella percezione popolare, il fumetto è qualcosa di leggero, per bambini, con il quale certe storie non si possono raccontare. Invece è proprio questa la sua potenzialità: è un qualcosa di leggero che, in realtà, arriva a dirti di tutto.”

(intervista a IJF, 2022)

 

Studio pittura e tecniche dell’incisione all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Dopo la laurea, ricevo una borsa di studio per Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton Group dove sperimento diversi linguaggi: fumetto, illustrazione, animazione e grafica.

Oggi sono una fumettista, illustratrice e insegnante d’arte che vive e lavora a Padova. Qui collaboro anche con musicisti, case editrici, aziende, enti e agenzie pubblicitarie, a volte realizzando corti d’animazione.

Nel 2004, con il web comic Variazioni, sono ospite al Festival International de la bande dessinée di Angoulême. Ho collaborato con la rivista “ANIMAls” (Coniglio Editore), l’indipendente “Alice Baum” e il digital magazine “Lo Spazio Bianco”. Conduco workshop con librerie, associazioni e istituzioni, tra le quali il Mart, Area educazione.

Realizzo spesso copertine di libri come quella di “Teresa degli Oracoli” di Arianna Cecconi (Feltrinelli, 2020) e partecipo a pubblicazioni in collaborazione come “Da Metodo Nasce Cosa” (Illustratore Italiano n° 6, 2017). Nel 2010 disegno la graphic novel “Anna Politkovskaja”, scritta da Francesco Matteuzzi (BeccoGiallo Editore e Éditions Steinkis). Con quest’opera entro nella shortlist del Premio Attilio Micheluzzi come miglior fumetto. Non è il mio unico riconoscimento: ho una menzione alla rassegna 2010 di Futuro Anteriore, a cura di Napoli Comicon e del Centro Fumetto Andrea Pazienza e due al “Pro show” di 3x3 - The Magazine of Contemporary Illustration di New York (2018); tre piazzamenti alle edizioni 2018 e 2019 del concorso della rivista Annual dell’Associazione Autori di Immagini di Milano; e vengo selezionata anche al “Premio Illustri” di Gallerie d’Italia di Milano (2018). È l’occasione anche per esporre le mie opere alle sale di Piazza della Scala, esperienza che si aggiunge alle tante mostre collettive a cui ho partecipato. Tra queste: “I Colori del Sacro” al Museo Diocesano di Padova (2014 e 2018); “Drawjob” a Cremona, Bologna e Trento e “Illustri 30 x 30” al Palazzo Chiericati di Vicenza (2017); “Guardatemi il più possibile” alla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia di Ca’ Pesaro (2017); “Il Magnifico Viaggio” esposizione itinerante esposta anche alla Venaria Reale di Torino e al Museo dei Campionissimi di Bologna e “AI ANNUAL” dell’Istituto Italiano di Cultura di Dublino (2018); “Fil Rouge - Contro la violenza di genere” allo Spazio Foyer di Trento (2020).

 

Dal 2009 sono docente di Illustrazione presso la Scuola Internazionale di Comics di Padova.

Alcuni lavori del docente

Il nostro
corpo docenti

Entra in Comics.

Resta connesso con le tue passioni. Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sui corsi e gli eventi in programma.